Carlo Cottarelli - Economista

Carlo Cottarelli

Economista

Laureato in Scienze economiche e bancarie all'Università di Siena, Carlo Cottarelli è un’economista italiano. Ha conseguito il master in Economia presso la London School of Economics e lavorato nel Servizio studi della Banca d'Italia (1981-1987) e dell'Eni (1987-1988). Dal settembre 1988 lavora per il Fondo monetario internazionale (FMI), facendo parte di diversi dipartimenti. Ha scritto diversi saggi sulle politiche e istituzioni fiscali e monetarie, libri sull'inflazione, politica monetaria e tassi di conversione. Nel novembre 2013 è nominato dal Governo Letta commissario straordinario per la revisione della spesa pubblica. Il 1º novembre 2014, su nomina del Governo Renzi, diventa direttore esecutivo nel Board del Fondo Monetario Internazionale. Il 28 maggio 2018 il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella gli conferisce l'incarico di presidente del Consiglio dei ministri, accettato con riserva, per la formazione di un governo tecnico provvisorio. Il 31 maggio, però, Cottarelli rinuncia, spianando la strada per la nascita del Governo Conte. (Fonte: http://www.wikipedia.org)
__________________________________________________________________________
Sezione Economia: Gli indicatori dello sviluppo
Sabato 22 settembre

Sessione n° 1 – Sacro Convento, Sala Dono Doni

09,00 – Lucio Caporizzi. Misurare lo sviluppo e valutare la crescita del benessere dei cittadini

09,30 – Luca Ferrucci. “Sentieri” per la crescita: dai beni posizionali per il consumo ai beni relazionali di natura sociale

10,00 – Catiuscia Marini. Umbria: i territori nella sfida per la coesione


Sessione n° 2 – Sacro Convento, Salone Papale

11,00 – Carlo Cottarelli: I 7 peccati che bloccano l’economia italiana


Sessione n° 3 – Sacro Convento, Salone Papale

14,00 –  Giovanna Tagliacozzo: Cosa è l’Agenda ONU 2030

14,45 – Fabrizio Barca. Come evitare la dinamica autoritaria e riprendere l’avanzamento sociale: il caso delle aree rurali


Sessione n° 4 – Sacro Convento, Salone Papale

16,00 – Jean Paul Fitoussi. La misura sbagliata delle nostre vite